• ketyf8

DIARIO DI UNA SOGNATRICE- PARTE 5

Caro diario, oggi ho visto una pubblicità che mi ha emozionato. Durante una carrellata di immagini intime e controverse, la voce narrante chiede perché continuare a sognare se non c’è speranza, perché continuare a lottare quando le possibilità di farcela sono ridotte al minimo… perché continuare a sbattere la testa contro il muro? Sono domande che mi sono posta anch’io. In realtà non credo che ci sia una vera risposta; solo un groviglio di sensazioni che non si può ignorare. C’è il bisogno di credere che il futuro è nelle nostre mani e che pertanto, per renderlo migliore, bisogna sognare. Perché è soltanto lottando per un ideale che l’uomo raggiunge la sua massima espressione, abbatte e supera i propri limiti. Abbiamo bisogno di questo per vivere. Abbiamo bisogno di ideali per continuare ad evolverci. Tutto il resto, poi, arriva da sé. I risultati, belli o buoni che siano, saranno i nostri migliori maestri, le rughe sul nostro volto, le cicatrici sul cuore... Diverranno parte di noi. Saremo persone diverse. Che cosa sarebbe successo se uomini come Leonardo o Edison si fossero fermati? Già... Pensiamoci.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti